Wunderkammer, ‘macchina’ delle meraviglie

Fino al 2 gennaio 2021, Biblioteca Poletti - Come la mediazione tecnologica ha superato le distanze imposte, mostra a cura di Francesca Borea e Giulia Pederzini

Wunderkammer, ‘macchina’ delle meraviglie

Come la mediazione tecnologica ha superato le distanze imposte

 

Dopo il successo del Festivalfilosofia, prosegue alla Biblioteca Poletti fino
 al 2 gennaio 2021 la mostra Wunderkammer curata da Francesca Borea e Giulia Pederzini.

L'esposizione si propone come un’interpretazione contemporanea del tradizionale ‘gabinetto delle curiosità’, mostrando materiali, perlopiù cartoline, che raccolgono riflessioni, immagini, testi e citazioni di architetti, artisti, scrittori, psicologi, fotografi e non solo, invitati ad esprimersi sul vivere contemporaneo e sul futuro ruolo dell’architetto, a seguito degli inevitabili cambiamenti generati dalla pandemia.

Un progetto interdisciplinare che ha coinvolto più di 70 professionisti di differenti ambiti, provenienti da dieci diversi paesi, nomi già affermati ma anche emergenti, le cui testimonianze aprono a nuovi spunti e stimolano importanti riflessioni.


La raccolta completa di questi materiali è consultabile sul sito www.wkarc2020.com  .

Il progetto di ricerca è un work in progress, aperto anche a nuovi contributi e chi fosse interessato a partecipare può scrivere a: .

 

 

Il webinar del 19 settembre consultabile in streaming

 

Il webinar La mente, lo spazio, il tempo, il territorio. Riflessioni per il domani che si è svolto sabato 19 settembre 2020, in occasione del festivalfilosofia è ora consultabile in streaming sul sito www.wkarc2020.com/ Webinar-Festival-Filosofia-2020

 

Coordinato da Francesca Borea e Giulia Pederzini con la collaborazione di Michele Paradiso, ha visto la partecipazione di Sergio Givone, Moni Ovadia, Francesco Dal Co, Luciana Castellina, AMAA , Enrique Norten, 
CLAB architettura, Vittorio Franchetti Pardo, Tiziano Schürch.

 

 

Francesca Borea (Sanremo, 1994) e Giulia Pederzini (Modena, 1994)

 

Studiano all’Accademia di Architettura di Mendrisio e si laureano nel 2019 nell’Atelier di progettazione Grafton Architects.

Francesca nel 2014 trascorre un anno a Parigi collaborando con lo studio DATA Architectes e prosegue la sua esperienza lavorativa presso lo studio FFA di Como. Nel 2018 partecipa al workshop “Building Reality” in Mozambico con l’architetto Francis Kéré.

Giulia nel 2014 si trasferisce ad Amsterdam, dove lavora per lo studio Anne Holtrop, e nel 2015 a Barcellona per il progetto Erasmus presso l’Università ETSAB. L’anno successivo aderisce al programma di scambio culturale con la KIT University di Kyoto.

A Modena seguono progetti di ristrutturazione, restauro e riuso di edifici storici. La ricerca rimane parte integrante della loro visione architettonica e, per questo motivo, investono tempo e passione in progetti di ricerca e divulgazione su temi dell'architettura contemporanea.



Orari mostra

 

Lunedì 14.30-19.00, dal martedì al venerdì 8.30 -13.00 e 14.30-19.00, sabato 8.30-13.

 

 

Biblioteca civica d'arte Luigi Poletti

 

Piazza Sant'Agostino 337 - 41122 Modena - Tel. 059-2033372

 

Wunderkammer (https://wkarc2020.com)