Mostre ed eventi

AVVISO AGLI UTENTI: CHIUSURA ARCHIVIO STORICO
A seguito dell'ordinanza firmata dal Presidente della Regione Emilia Romagna e dal Ministro della Salute in data 23 febbraio 2020 per contrastare la diffusione del Coronavirus, sono sospese fino al 1° Marzo 2020 le attività dell'Archivio Storico rivolte al pubblico, compreso l'accesso alla Sala Studio.
Sospensione delle attività fino al 1 marzo
In applicazione dell’ordinanza del Ministro della Salute e del Presidente della Regione Emilia Romagna i Musei Civici di Modena sono chiusi al pubblico fino a domenica 1 marzo compreso. Tutte le attività in museo al momento sono sospese.
Prorogata la mostra “Nomen omen. Le carte delle identità”
Archivio Storico : E' stata prorogata al 17 aprile 2020 la mostra “Nomen omen. Le carte delle identità”
Fumettisti si diventa
Corsi di fumetto dai 9 ai 99 anni condotti da Stefano Ascari. - DIDA, Palazzo dei Musei. Sono aperte le iscrizioni a prenotazione obbligatoria: tel 059 2033121, via mail a laboratorio.didattico.museo@comune.modena.it
Picasso: presentazione mostra di Faenza e laboratorio
Sabato 22 febbraio, ore 17, Palazzo dei Musei - Presentazione 'Picasso. La sfida della ceramica' e laboratorio 'La Paloma di Picasso' (5-12 anni)
I sottotetti della Chiesa di Sant'Agostino
Visite guidate ogni primo sabato del mese. Le visite, organizzate da AGO Modena Fabbriche Culturali in collaborazione con i Musei Civici di Modena, si estenderanno oltre che alla Chiesa di Sant’Agostino, anche ad una parte rimasta sinora esclusa dal percorso, i sottotetti consentendo di ammirare aspetti inediti della chiesa.
Keine Papiere. Senza le carte delle identità - prorogata al 18 aprile 2020
Mostra fotografica del Collettivo FX a cura di Carla Barbieri. 'Keine Papiere. Senza le carte delle identità' - Prorogata la mostra sarà visitabile nei seguenti orari: lunedì 14.30 – 19.00; dal martedì al venerdì 8.30 – 13.00 / 14.30 – 19.00; sabato 8.30 – 13.00 Ingresso libero e gratuito.
Faccia a faccia con la mummia
Museo Civico Archeologico Etnologico. La piccola raccolta egiziana del Museo Civico è stata sottoposta a un progetto di ricerca che, coniugando discipline scientifiche e umanistiche, ne ha permesso la riscoperta sia sotto il profilo storico-collezionistico, sia sotto quello delle analisi diagnostiche. Le indagini, unitamente alle avanzate tecnologie digitali del designer 3D Cicero Moraes, consentono ora di proporre un’ipotesi di ricostruzione del volto della mummia di bambino. Nell’ambito della mostra “Storie d’Egitto”
Storie d'Egitto
La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico di Modena. 16 febbraio 2019 / 7 giugno 2020, Museo Civico Archeologico Etnologico. Per la prima volta viene esposta integralmente la raccolta egiziana del Museo, formatasi alla fine dell’Ottocento. Costituita da un’ottantina di reperti riconducibili ai temi della regalità, del rituale funerario e della devozionalità templare, è stata sottoposta nell’ultimo anno a un articolato progetto di studio, indagini diagnostiche e interventi conservativi che hanno interessato reperti archeologici e resti umani, fra i quali la mummia di un bambino. Inaugurazione sabato 16 febbraio, ore 17, ingresso libero